Errori da evitare quando si usa il deodorante

Poche cose sono più imbarazzati dei cattivi odori. Ecco tutto quello che c’è da sapere per utilizzare il deodorante senza commettere errori

I deodoranti sono preziosissimi alleati contro l’imbarazzo causato dagli odori sgradevoli; tuttavia, a volte, rischiano di essere inefficaci o addirittura dannosi. L’inefficacia di un deodorante è spesso dovuta a un cattivo utilizzo, poiché tanti sono gli sbagli che, per pigrizia o per inconsapevolezza, molte persone commettono quando lo indossano.

Ecco gli errori più frequenti (ed evitabili):

1. Deodorante o antitraspirante? L’errore probabilmente più comune è credere di annullare con un deodorante il cattivo odore causato dall’eccessiva sudorazione. In questo caso il prodotto da utilizzare è l’antitraspirante che, come si può intuire dal nome, astringe i pori e riduce la sudorazione più o meno del 20%. Il deodorante, invece, tiene semplicemente lontani i cattivi odori della pelle spesso causati dai batteri.

2. Non applicatelo a pelle umida. Una regola d’oro quando si utilizza il deodorante è applicarlo a pelle pulita e perfettamente asciutta. Lavatevi quindi per bene (il prodotto non sostituisce l’igene) e asciugate con cura fino ad eliminare ogni traccia d’umidità. L’umidità rischierebbe di ristagnare tra le pieghe della pelle e generare i batteri che causano cattivo odore.

Errori deodoranti

Foto Pinterest

3. Utilizzatelo senza alcol. Alcuni deodoranti hanno una base alcolica e, se ciò a certe persone non causa problemi, per molte è invece fonte di irritazioni. I deodoranti senza alcol, oltretutto, vi permettono anche di esporre al sole la porzione di pelle su cui l’avete applicato.

4. Non applicatelo sui vestiti. Probabilmente per pigrizia (o chissà per quale mistero) tantissime persone danno una spruzzata veloce di deodorante sui vestiti per poi sentirsi a posto. Beh, è completamente inutile. L’unico effetto che otterreste è dar luogo a un bell’alone profumato sul vostro capo d’abbigliamento. Per funzionare un deodorante deve venire a contatto necessariamente con la pelle: più viene assorbito, più funziona.

5. Non riapplicatelo continuamente. Un buon deodorante in teoria dovrebbe offrire una copertura di 24 ore ma, purtroppo, non è sempre così. Se l’efficacia del deodorante svanisce e i cattivi odori fanno capolino, non riapplicatelo così a cuor leggero per evitare di dar luogo a un mix di afrori diversi. Innanzitutto è necessario pulire di nuovo per bene la zona interessata e solo in seguito potrete dare una nuova passata con il vostro deodorante di fiducia.

Share