Come farsi la ceretta a casa: meglio a caldo o a freddo?

Siete ancora alla ricerca del metodo depilatorio che fa per voi? Ecco caratteristiche e procedimenti step by step di ceretta a caldo e a freddo, a seconda delle esigenze e delle zone da trattare

Foto: Pinterest

Foto: Pinterest

Sentiamo parlare di ceretta fin dall’età della pubertà. Ma forse non abbiamo mai capito bene quali sono le differenze tra i metodi – a caldo e a freddo – e, di conseguenza, probabilmente non sappiamo nemmeno sfruttarli al meglio per combattere l’inesorabile processo di riforestazione che coinvolge una buona parte del nostro corpo.

Abbiamo quindi preparato per voi una semplice guida per aiutarvi a ottimizzare l’utilizzo delle cerette, a caldo e a freddo:

Ceretta a caldo. La ceretta a caldo ha un grande vantaggio: l’alta temperatura dilata i pori della pelle e rende più semplice e completo il processo di rimozione degli odiati peli. Attenzione però, perché il rischio di scottature è sempre dietro l’angolo, specialmente se si tratta della vostra ‘prima volta’.

Ecco gli step corretti per utilizzarla:
- 1. Il primo è, ovviamente, scaldare la cera. Fino a un po’ di tempo fa, l’unico modo era mettere mano ai fornelli, mentre ora ci si può aiutare con rullo (per l’applicazione) e scalda rullo (servono circa una trentina di minuti).
2. La fase due prevede la stesura della cera calda sulla zona interessata. Applicate la cera nel senso del pelo e, in seguito, appoggiate una striscia per depilazione a caldo e premetela delicatamente sulla zona con la cera.
3. Ed eccoci giunte al passaggio più delicato: lo strappo. Strappate con decisione in contropelo e fate attenzione a farlo velocemente, perché qualche esitazione di troppo potrebbe spezzare i peli invece che estirparli. A questo punto, l’operazione è completata!

Ceretta a freddo. La ceretta a freddo è popolarissima, grazie alla sua estrema comodità. L’utilizzo delle strisce depilatorie richiede pochissimo tempo e ormai la loro efficacia ha ben poco da invidiare dalla tradizionale cera a caldo. La ceretta a freddo è più adatta a pelli sensibili, che con il calore potrebbero irritarsi facilmente.

Una delle ultime novità sul mercato sono le strisce depilatorie biodegradabili. A realizzarle è Naturaverde Bio - azienda che fa proprio del rispetto ambientate e dell’uso delle materie prime naturali la sua mission – e rappresentano un’innovazione nel loro genere, grazie proprio al materiale utilizzato per la striscia di supporto ricavato da materie prime rinnovabili. La formula delle strisce, al biossido di titanio, è stata arricchita con Oli Bio di Melograno e Camelia provenienti da agricoltura biologica. Il loro atout? Hanno spiccate proprietà addolcenti e lenitive, in più assicurano massima delicatezza e rendono la pelle vellutata, luminosa e perfettamente depilata. Disponibili nella versione Corpo e Viso, le strisce depilatorie di Naturaverde Bio sono naturali, adatte a tutti i tipi di pelle e dotate di 4 salviettine post-depilazione bio.

Strisce depilatorie biodegradabili per Corpo e Viso di Naturaverde Bio

Strisce depilatorie biodegradabili per Corpo e Viso di Naturaverde Bio


Ecco gli step per utilizzarla:

-1. Prima di tutto, strofinate le strisce tra le mani per riscaldarle leggermente e applicatele sulla zona da depilare.
-2. Siete già al momento clou: strappate velocemente la striscia nel senso del contropelo. Anche qui, vale lo stesso principio della cera a caldo: se non sarete veloci come delle lepri, i peli al posto di essere rimossi si spezzeranno e poi dovrete recuperarli in corner con la pinzetta! Stringete i denti e via il superfluo!

Acquista Online
Share